Protecting over 230 million PCs, Macs, & Mobiles – more than any other antivirus

Archivio

Archivio per la categoria ‘General’
24 giugno 2015

Le aziende di antivirus creano virus per vendere più software?

Domanda della settimana: Perché Avast e altre aziende di antivirus cercano di spaventarci con tutte queste notizie sui virus e applicazioni cattivi? Mi fa sospettare che loro siano collegati alle minacce.

Risposta: Avast e altre aziende di antivirus rispettabili non sono collegati alla creazione di minacce – ci sono tanti virus ma non è colpa dei nostri sviluppatori! Ma grazie per la tua domanda. Vorremmo aiutare voi e gli altri nostri clienti a capire la natura della sicurezza informatica nel mondo di oggi e assicurarvi che abbiamo gli strumenti per proteggere il vostro ambiente online.

Le aziende di antivirus non creano i virus – ci sono tanti hacker che lo già fanno!

Abbastanza per tenerci occupati

Il Abast Virus Lab riceve più di 300.000 campioni di nuovi potenziali virus ogni giorno e ha documentato un aumento delle infezioni da malware mobile, vulnerabilità nei software e dispositivi ampiamente utilizzati e un aumento dello spionaggio attraverso le connessioni Wi-Fi hotspot. Non intendiamo spaventarvi, ma con la consapevolezza che oltre il 60 per cento delle aziende sono stati vittime di un tentaivo di attacco informatico, e che Avast ha impedito più di 2 miliardi di attacchi virus il mese scorso, abbiamo un sacco di cui parlare.

Un esempio di un nuovo tipo di attacco è stata la recente scoperta di una applicazione mobile chiamata Dubsmash 2, che aveva un “porn-clicker” malware nascosto all’interno di esso. L’applicazione è stata installata dalle 100.000 alle 500.000 volte dal Google Play Store, di solito una fonte attendibile, prima che noi avvertissimo Google e l’applicazione venisse rimossa.

“Sospettiamo che lo sviluppatore della app ha utilizzato il metodo porn-clicker a scopo di lucro”, ha scritto l’analista di virus Jan Piskacek. “Lo sviluppatore dell‘app ha probabilmente guadagnato con il pay-per-click da inserzionisti che pensavano lui stesse mostrando i propri annunci su siti web effettivamente visualizzati da persone.

Quando il guadagno finanziario è la motivazione, i criminali informatici sono creativi. Ma il guadagno finanziario non è l’unica motivazione. Gli hacker di Black Hat USA 2014 hanno detto agli inspettori che sono stati guidati dal divertimento e l’eccitazione di farlo. (51% ha detto così.) Attacchi sponsorizzati dagli stati sono rivelati sempre più spesso. Cina, Russia, Iran e Corea del Nord stanno emergendo come attori principali nella violazione ai sistemi per guadagno politico, nazionalista, e competitivo.

Molte persone, anche se sono a conoscenza delle minacce, non hanno preso alcuna precauzione per proteggere se stessi o i loro beni.

Le persone nel complesso sono più consapevoli dei problemi di sicurezza e privacy dopo le rivelazioni sulle attività di sorveglianza della NSA, ma nonostante ciò, la maggior parte degli adulti americani non hanno modificato in modo significativo il loro comportamento digitale, e il 54% afferma che sarebbe “abbastanza” o “molto “difficile trovare gli strumenti e le strategie che aumenterebbero la loro privacy online e durante l‘utilizzo di telefoni cellulari, secondo un rapporto del Pew Research Center.

„Non ho nulla da nascondere“ e „non ho il tempo o le competenze“ sono i motivi più comuni che spingono le persone a non far nulla.

Avast non è l‘antivirus di tuo padre

Siccome la natura degli attacchi è cambiata, noi offriamo un “ecosistema” di servizi di protezione oltre la nostra protezione antivirus. La necessità di un genere più completo di protezione era piuttosto evidente dopo che il New York Times è stato violato per 4 mesi dagli hacker cinesi. Jindrich Kubec, direttore del Threat intelligence di Avast, riconosce che c’è una distinzione tra i tipi di minacce incontrate dai navigatori del web di tutti i giorni e l’attacco mirata il Times ha affrontato, ma aggiunge questo saggio pensiero,

“La cintura di sicurezza e gli airbag sono protezioni meravigliose e migliorano la sicurezza di milioni di persone, ma non fermeranno un proiettile – sparato da un assassino. Questo significa che potrete smettere di usare airbag e cinture di sicurezza?”

Scopri i vari prodotti che Avast offre per creare il proprio ecosistema di sicurezza. Avast Mobile Security, Secureline VPN, Browser Cleanup e GrimeFighter non sono solo nuovi modi per fare soldi (alcuni dei prodotti sono gratuiti!), sono destinati a tenere voi ei vostri beni più possibile al sicuro.

Grazie per utilizzare Avast Antivirus e consigliarci ai tuoi amici e alla tua famiglia. Per tutte le ultime notizie e informazioni sui concorsi, seguici su Facebook, Google+ e Twitter.

Categorie:General Tag: ,
29 aprile 2015

Avast mette in luce gli utenti di Battery Saver per il loro impatto positivo sull‘ambiente

Sapevate che una settimana fa era la Giornata della Terra? In quel giorno le persone, organizzazioni, aziende e governi di tutto il mondo dimonstrano il loro impegno a proteggere la Terra e contribuire ad un futuro sostenibile. Ogni azione, non importa quanto piccola, conta – dal mangiare meno carne, al riciclaggio o il compostaggio per ridurre la tua impronta ecologica: tutto contribuisce ad un mondo più pulito e più verde ora e in futuro.

Gli utenti Avast fanno la loro parte per salvare la Terra

Siccome noi ci teniamo a tutto ciò che riguarda il verde su questa Terra, vogliamo evidenziare un gruppo particolare di clienti Avast. Questi utenti Android sono venuti da Avast semplicemente per trovare un modo per risparmiare la carica della batteria del proprio smartphone. Non avevano compreso quando hanno installato Avast Battery Saver sul proprio dispositivo Android che insieme stavamo facendo la differenza di cui anche noi eravamo sorpresi.

Nel primo mese dal lancio di Avast Battery Saver, 200.000 clienti lo hanno scaricato e hano utilizzato attivamente sul proprio Android cellulare o tablet. Questa infografica mostra come l’uso cumulativo aggiungeva un reale risparmio energetico.

Fate la vostra parte per la Terra e risparmiate 20% della batteria ogni giorno! Scarica Avast Battery Saver gratuitamente da Google Play.

battery-saver-infographics-IT

Grazie per utilizzare Avast Antivirus e consigliarci ai tuoi amici e alla tua famiglia. Per tutte le ultime notizie e informazioni sui concorsi, seguici su Facebook, Google+ e Twitter.

Comments off
20 marzo 2015

Lo studio Avast rivela le tendenze di navigazione Wi-Fi, a livello globale

Ormai in tutto il mondo, l’impiego di reti Wi-Fi aperte e non protette è sempre più diffuso. Che si stia visitando una nuova città e ci si affidi a una rete Wi-Fi pubblica nelle vicinanze o che ci si trovi al “solito” bar e ci si connetta alla rete Wi-Fi del gestore, la protezione dei dati personali viene messa a rischio. Esattamente come quando si lascia casa, e ci si assicura di aver chiuso bene le entrate, quando si utilizza una rete Wi-Fi pubblica, è necessario avvalersi di un’app di sicurezza.

L’utilizzo di Wi-FI non protette espone le foto e altre informazioni personali all’attacco da parte degli hacker.

L’utilizzo di Wi-FI non protette espone le foto e altre informazioni personali all’attacco da parte degli hacker.

L’esperimento sulla violazione delle reti, condotto da Avast, esamina le abitudini di navigazione degli utenti di tutto il globo

Il team di Avast ha di recente condotto un esperimento sulla violazione delle reti da parte dei cyber-criminali, a livello mondiale. Gli esperti si sono recati negli Stati Uniti, in Europa e in Asia, per osservare l’attività degli utenti sulle reti Wi-Fi pubbliche, in nove aree metropolitane principali. L’esperimento ha dimostrato che la maggior parte degli utenti di dispositivi mobili non prende misure adeguate, per proteggere i propri dati personali e la propria privacy dai criminali informatici. Negli Stati Uniti, gli esperti del gruppo Mobile di Avast hanno preso in esame le città di Chicago, New York e San Francisco. Per quanto riguarda l’Europa, si sono recati a Barcellona, Berlino e Londra. Infine, in Asia, hanno preso a campione le città di Hong Kong, Seoul e Taipei. Ciascun esperto era dotato di un laptop con scheda Wi-Fi, capace di monitorare il traffico Wi-Fi locale. A questo scopo, abbiamo sviluppato un’app proprietaria, che monitora il traffico wireless a una frequenza di 2,4 GHz. È importante ricordare che il mercato offre una varietà di applicazioni commerciali per il monitoraggio della rete Wi-Fi, che sono semplici da utilizzare e del tutto gratuite.

Davanti al Palazzo del Bundestag di Berlino; è possibile monitorare senza difficoltà i dati di accesso sulla rete Wi-FI pubblica.

Dallo studio è emerso che gli utenti asiatici sono maggiormente esposti a violazioni della sicurezza. Gli utenti che si trovano a San Francisco e a Barcellona sono i più propensi a proteggere le proprie sessioni di navigazione e, in generale, a livello europeo, gli utenti sono consapevoli dell’importanza di utilizzare connessioni protette. In Asia, gli utenti di dispositivi mobili tendono a connettersi a reti aperte, mentre è meno probabile che gli europei e gli americani facciano lo stesso. A Seul, 99 utenti su 100 si connettono a reti non sicure, mentre, a Barcellona, il rapporto è di 80 utenti su 100.

1)      Seoul: 99 utenti su 100

2)      Hong Kong: 98 utenti su 100

3)      Taipei: 97 utenti su 100

4)      Chicago: 96 utenti su 100

5)      New York: 91 utenti su 100

6)      Berlino: 88 utenti su 100

7)      Londra: 83 utenti su 100

8)      Barcellona: 80 utenti su 100

9)      San Francisco: 80 utenti su 100

L’esperimento ha rivelato che una grossa fetta di utenti di dispositivi mobili naviga in Internet principalmente su siti HTTP non protetti.  Il 97% degli utenti asiatici si connette a reti Wi-Fi aperte e non sicure. Sette router protetti da password su dieci utilizzano metodi di crittografia deboli, diventando pertanto un facile bersaglio per gli hacker. Circa la metà del traffico Web in Asia avviene su siti HTTP non protetti, rispetto a un terzo del traffico negli Stati Uniti, e a circa un quarto del traffico in Europa. Ciò è attribuibile al fatto che, rispetto all’Asia, in Europa e negli Stati Uniti, i siti web tendono maggiormente a impiegare il protocollo HTTPS.

A questo punto, sorge la domanda: “Fino a che punto è possibile monitorare la vostra attività di navigazione?”

Poiché il traffico sui siti HTTP non è protetto, il team di Avast è riuscito ad accedere a tutte le attività di navigazione degli utenti, inclusi: cronologia di domini e pagine, ricerche, dati di accesso personali, video, e-mail e commenti.

Prosegui la lettura…

Comments off
24 novembre 2014

La tua rete domestica è a rischio di attacchi alla sicurezza

Eventuali vulnerabilità del router e password deboli agevolano l’accesso alla rete domestica da parte dei cyber criminali.

hns4

Il piccolo router fornito dal provider di servizi Internet, o acquistato in una grande catena di negozi di elettrodomestici, rappresenta un anello debole per la connessione domestica a Internet. In molte case statunitensi vengono utilizzati router wireless per connettere più dispositivi, ma i router non protetti rappresentano un punto di accesso facilitato per gli hacker.

È sufficiente porsi qualche semplice domanda: si conosce la password del router Wi-Fi? Si è a conoscenza del fatto che il router wireless abbia una password? Beh, se non lo sapete, non siete gli unici.

Cosa avete da perdere?

Semplicemente tutto quello che c’è nel computer! Fra cui, dati bancari o finanziari, informazioni personali, cronologia di navigazione e foto.

Perché ciò rappresenta un problema?

”Oggi, le condizioni di sicurezza dei router ricordano quelle relative ai PC negli anni ‘90, ovvero, assistiamo a un comportamento non curante rispetto alla sicurezza, se pensiamo a tutte le nuove vulnerabilità che vengono individuate ogni giorno e che rendono l’ambiente facilmente aggredibile”, afferma Vince Steckler, Amministratore delegato presso Avast. “La differenza sostanziale sta nel fatto che oggi i dispositivi contengono molte più informazioni personali di quante non ne contenessero allora”.

In relazione a questo problema, abbiamo condotto un’indagine dalla quale è emerso che, negli Stati Uniti, 4 reti domestiche su 5 sono soggette ad attacchi a causa dei router wireless utilizzati. Inoltre, 16 dei 100 soggetti intervistati hanno affermato di aver già subito un attacco da parte degli hacker.

Il problema: le PASSWORD

Avast ha rilevato che oltre la metà dei router presenta una protezione predefinita inefficace o combinazioni di password facilmente attaccabili. Controllando il proprio router, è facile che si scopra che la password in uso sia una delle seguenti:

  • admin/admin
  • admin/password
  • admin/<nessuna password>

Il 25% dei consumatori intervistati che utilizza una password “univoca” inserisce il proprio indirizzo, numero di telefono, la via o altri termini facilmente individuabili. Non è esattamente l’ideale…

Qual è il rischio?

Uno dei principali rischi per qualsiasi rete Wi-Fi è il dirottamento del DNS. Questo evento avviene quando un malware accede al router non protetto e reindirizza furtivamente l’utente da un sito conosciuto, ad esempio il sito Web della propria banca, a un sito falso che riproduce quello reale. Al momento dell’accesso, i cyber criminali acquisiscono le credenziali inserite dall’utente e le utilizzano per accedere al sito reale. Non è affatto piacevole.

Avast 2015 corregge le vulnerabilità della rete domestica

Per rispondere a questi problemi, Avast ha lanciato di recente Avast 2015, inclusivo della prima soluzione di protezione della rete domestica al mondo, che protegge gli utenti dalle minacce della rete di casa, fra cui il dirottamento del DNS e le password deboli.

La soluzione Protezione rete domestica è disponibile sia nelle versioni gratuite, sia in quelle a pagamento offerte da Avast. Richiedila subito all’indirizzo www.avast.com.

Grazie per utilizzare Avast Antivirus e consigliarci ai tuoi amici e alla tua famiglia. Per tutte le ultime notizie e informazioni sui concorsi, seguici su Facebook, Google+ e Twitter.

Comments off
20 novembre 2012

avast! Total Support è adesso disponibile anche per gli utenti italiani!

AVAST Software prova migliorare continuamente il servizio clienti e siamo contenti di introdurre il nostro nuovo supporto telefonico per gli utenti italiani.

Hai scontrato un problema con il PC e non vuoi perdere tempo prezioso ed energia cercando una soluzione per sistemarlo? Oppure hai acquistato qualche prodotto avast! e vuoi essere sicuro che verrà corretamente installato da un specialista IT?

Per tutti quelli che si trovano in queste situazioni, noi offriamo avast! Total Support in italiano. Puoi avere supporto gratuito limitato per:

  • Installazione gratuita
  • Errori durante l’installazione e la disinstallazione
  • Problemi relativi alla configurazione
  • Problemi relativi agli aggiornamenti
  • Messaggi di errore/allerta
  • Ogni altro errore/problema causato direttamente dall’installazione o dall’uso di avast!

 

Chiama ora dall’Italia al numero:

+39 (0) 238591286


Devi semplicemente  scaricare il nostro antivirus dal sito e i nostri tecnici abilitati si occuperano della installazione e configurazione per te. Se desideri, si possono collegare al tuo PC tramite una conessione remota. Questo servizio e valido per prodotti stand-alone ed e disponibile 5 giorni alla settimana.

In addizione al servizio gratuito, adesso puoi acquistare supporto tecnico per 1 fino à 4 PC a partire da 139,99€  all’anno. Copre a pieno esigenze del tipo:

  • Ottimizzazione del PC: cancelliamo I processi che appesantiscono il sistema
  • Esecuzione servizio back up: una volta all’anno con un dispositivo esterno in dotazione
  • Gestione degli errori che possono capitare usando il PC ogni giorno in condizioni normali
  • Installazione di vari tipi di periferiche (stampante, camera foto, scanner etc)
  • Installazione di vari programmi come pacchetto Microsoft Office, Adobe, Corel etc – per questo lei deve avere il CD originale e licenza valida
  • Cancellazione dei programmi incompatibili che possono generare errori
  • Scansione completa per virus/spyware/malware/Trojan e rimozione file infetti
  • Impostare la sicurezza per proteggere la rete da accessi non autorizzati
  • Diagnosticare e riparare I problemi di sicurezza di Windows
  • Aggiornamenti correlati al sistema operativo
  • Gestione dei problemi di connessione di rete wireless in Windows (WiFi basic)

Con Avast sei al sicuro! Total Support è un’ottima soluzione che garantisce la funzionalità del tuo PC. Basta chiamare il numero verde e verrà messo in contatto con i nostri professionisti in grado di risolvere qualsiasi disaggio del suo PC. Per ulteriori informazioni può contattarci al numero verde che trova visitando il forum di avast!.

Categorie:General Tag:
Comments off